ISTITUTO DI BIOETICA

Aprile 2000, Roma

Sono passati ormai diversi anni da quando è nata la nostra amicizia, alimentata dal comune interesse per la bioetica. Il destino o la pura casualità ci hanno fatto conoscere proprio durante la frequentazione di un Corso di Bioetica. Da allora l'’amicizia è crescita nel corso del tempo e ha reso possibile la condivisione di un sogno che consisteva nel desiderio di “giocare” insieme le nostre competenze, tempo e motivazioni ideali per offrire, in particolare al mondo della scuola, percorsi educativi di riflessione critica sulle sfide che la bioetica e la società, provocate dallo sviluppo delle biotecnologie, sono sempre più chiamate ad affrontare.

 

Dicembre 2016, Cesena-Rimini e Brescia

In questi anni il sogno si è realizzato attraverso la fondazione di un Istituto di Bioetica, con sede a Cesena e a Rimini, che ci ha dato l’opportunità di poter organizzare percorsi educativi, conferenze, dibattiti rivolti prevalentemente ad insegnanti, studenti e genitori.

Insieme abbiamo incontrato centinaia di persone cercando di problematizzare le principali questioni bioetiche, dallo statuto dell’embrione umano all’eutanasia, e di individuare alcuni snodi etici fondamentali attorno ai quali poter costruire una possibile condivisione etica e legislativa. L’Istituto infatti, pur ispirandosi ad una visione filosofica precisa come quella rappresentata dal personalismo ontologicamente fondato, in questi anni si è caratterizzato per un approccio metodologico sempre basato sul dialogo.

Nelle diverse occasioni formative si è sempre cercato di evidenziare che il fine dello studio della bioetica non deve essere quello di approdare a posizioni dogmatiche incapaci di costruire una sapere condiviso, ma di indicare la possibilità, attraverso il confronto democratico, di costruire una “sapienza umana” in grado di orientare e di dare senso alla ricerca scientifica e tecnologica.

La creazione di un sito vuole essere un ulteriore passo verso la condivisione di esperienze educative riguardanti sia l’ambito scolastico che quello extrascolastico, con l’obiettivo di creare un luogo di incontro tra professionisti dell’educazione con la possibilità di conoscere esperienze già realizzate da altri, ma anche di presentare i propri progetti di natura bioetica.

 

Marco Castagnoli, Licia Gentili, Giorgio Biondi, Don Mario Morigi, Gabriele Raschi, Luca Guerra, Elena Cucchi, Antonella Pragliola, Jamil Rizquallah